Senza nome 1
   
 
 
 

PRIMA PAGINA I LA GUIDA DELL'UMBRIA I REGISTRATI I NEWSLETTER I SCRIVICI

 
 

LABARBABIETOLA.IT

PRIMA PAGINA

Occhiello

Cronaca

Eventi

Politica

Sport

Mostre

Religione

Cultura

Istituzioni

Concerti

Libri e editoria

Le perle della settimana

   
 
 

Guida dell'Umbria

Montefalco

Assisi

Bettona

Bevagna

Campello sul Clitunno

Cascia

Citta della Pieve

Deruta

Foligno

Gubbio

Trevi

Norcia

Panicale

PERUGIA

Sellano

Spello

Spoleto

Todi

  E la tua Citta?
Vuoi scrivere la guida
della tua città?
clicca qui
 
 
 

Eventi e Manifestazioni in corso

Festa dell'Uva

Giostra della Quintana

Segni Barocchi Festival

Narnia Fumetto

Amelia Segreta

vuoi aggiungere un evento?
clicca qui

 
 
 

pubblicità

 
     
     
     
     
     

I Capolavori del Trecento incontrano il pubblico

Quattro conferenze e visite guidate nei musei di Montefalco e Trevi

Carlo Roberto Petrini

Montefalco, 22/09/2018 - Cultura

Ad un mese dalla conclusione della mostra diffusa i Capolavori del Trecento, i Musei di Montefalco e Trevi, gestiti da Sistema Museo, hanno promosso una serie di incontri dal titolo Capire il medioevo, grazie alla collaborazione dei Comuni di Montefalco e Trevi. E’ l’occasione per entrare nel vivo di questa bellissima rassegna d’arte, curata da Vittoria Garibaldi, Alessandro Delpriori e Bernardino Sperandio.
Il ciclo di conferenze è curato dallo storico dell’arte Carlo Roberto Petrini, Sistema Museo, autore del saggio introduttivo al volume Capolavori del Trecento – Itinerario Storico Artistico dell’Appennino di Vittoria Garibaldi, edito dalla prestigiosa casa editrice umbra Quattroemme.
L’intento di questi incontri è comunicare i “Capolavori del Trecento”, la cui funzione era prettamente legata alla liturgia, catechesi e al godimento spirituale, premessa dell'arte medievale, che nasceva anche da un piacere estetico. San Bonaventura fu uno dei primi a ritenere che compito preci... segue

 

CRONACA

EVENTI

 

Toccante omelia del Vescovo Renato Boccardo

   

11/12/2017 - Per le esequie del Sindaco di Spoleto Prof. Fabrizio Cardarelli, venuto a mancare improvvisamente p ... segue

pagina cronaca

 

Il Minotauro incanta spoleto

   

03/07/2018- Festival dei Due Mondi, applaudite e convincenti le coreografie di Lucinda Childs: a portrait, che h ... segue

pagina eventi

 
 

POLITICA

LIBRI

 

CONSIGLIO COMUNALE GIOVEDÌ 31 LUGLIO

   

25/07/2014- Il Consiglio Comunale è convocato in seduta ordinaria di i convocazione nella Sala consiliare “Spole ... segue

pagina politica

 

Villa Fabri - Un’impresa romana di primo Seicento - torna a splendere.

   

31/03/2018- Un libro ne diffonde l’importanza di dimora gentilizia in Umbria e nel centro Italia. ... segue

pagina libri

 
 
 

ARTE E MOSTRE

CULTURA

 

Gubbio al tempo di Giotto

   

22/09/2018- Circa 80 opere realizzate tra la fine del ‘200 e l’inizio del ‘300 esposte in tre sedi. La mostra è ... segue

pagina arte e mostre

 

A Trevi – Umbria - riemerge l'antico municipio romano.

   

26/08/2018- IV campagna di scavo archeologico nel sito di S. Maria di Pietrarossa. La scoperta è di rilevanza na ... segue

pagina cultura

 
 
     
 
  Religione

PREDICHE. LA PREGHIERA DI GESÚ:IL PADRE NOSTRO .. segue - altre notizie

Spoleto
14/06/2017
  Istituzioni

NOMINATI PRESIDENTI E VICEPRESIDENTI DI COMMISSIONE NORMATIVA E III COMMISSIONE .. segue - altre notizie

Spoleto
10/07/2014
  Pagina Concerti

QUANDO BEYONCÉ VA ALL’OPERA .. segue - altre notizie

Spoleto
14/09/2017
  Sport

IL CAMPIONATO DEL MONDO DI ENDURO FA TAPPA A SPOLETO .. segue - altre notizie

Spoleto
12/05/2017
   
 
 
  le ultime notizie di arte e cultura in umbria anche in RSS  
     
 

Gubbio - 22/09/2018 - Mostre
Gubbio al tempo di Giotto

 
 
       
       

OCCHIELLO

Omaggio a Francesco Paolo Tosti musicista di fama internazionale.

 

Trevi una città posta su un colle e tutta intorno circondata da un mare argenteo di ulivi. Si colloca tra Spoleto e Foligno. Chiusa dalle intatte mura medievali, al suo interno spiccano emergenze architettoniche signorili, perché fu metà di papi, cardinali, uomini di lettere e di diritto. Da alcuni anni questa graziosa cittadina, quasi sospesa tra cielo e terra, è meta di amanti della musica colta e raffinata. Una musica che vede interpreti i maggiori pianisti e cantanti di fama nazionale ed internazionale. Diciamo che dopo il Festival dei due Mondi, Trevi per la musica è una tappa obbligata. Da luglio a settembre il palcoscenico dell’ottocento Teatro Clitunno, un gioiello di architettura teatrale nel cuore antico del borgo medievale-rinascimentale, accoglie una serie di concerti dal titolo The Song of a Life da luglio ad agosto (ore 21), per ricordare il centenario della morte di Francesco Paolo Tosti di Ortona, Abruzzo: una possente figura nel panorama musicale italiano a cavallo tra il 1800 e il 1900. Il primo concerto si terrà il 29 luglio con Giuseppina Piunti, mezzosoprano, Riccardo Della Sciucca, tenore e Isabella Crisante, pianoforte, per poi di nuovo immergersi nelle romanze tostiane la sera del 12 agosto con Cinzia Forte, soprano, Giovanni Meoni, baritono, Marco Scolastra, pianoforte. La conclusione dei 18 concerti - tutti registrati dalla casa discografica Brilliant Classics, una coproduzione Amici della Musica di Foligno - Istituto Nazionale Tostiano, in collaborazione con il Comune di Trevi – vede protagonisti, domenica 19 agosto, Monica Bacelli, mezzosoprano, Glenn Morton, pianoforrte.
È un evento eccezionale voluto dalla locale amministrazione capitanata dal primo cittadino Bernardino Sperandio, che ha fatto di Trevi il salotto della cultura alla portata di tutti, insieme agli amici della Musica di Foligno in collaborazione con l’Istituto nazionale Tostiano Ortona.
Tosti è soprattutto legato alla “romanza da salotto” la romanza amorosa e sentimentale dal gusto raffinato e con un’espressione di struggente passionalità. Si tratta di melodie dalle delicate sfumature che rivelano i sospiri ed i languori di un’epoca i cui contenuti e i linguaggi, tecnicamente perfetti, sono tratti dall’opera lirica. Le sue romanze, eseguite dai più grandi cantanti del tempo, risuonarono non soltanto nei teatri più famosi italiani ed europei e negli aristocratici salotti, ma anche nei piccoli villaggi e tra queste le più celebri Vorrei morir, Non t'amo più, Aprile, Mattinata, Ideale e A Marechiare.
Artista celeberrimo ai suoi tempi e con le sue romanze rivoluzionò il mondo musicale fin de siècle: ebbe un’immensa popolarità, paragonabile forse solo a quella odierna dei Beatles. Il Tosti, scelse per le sue romanze testi di D'Annunzio di Enrico Panzacchi, di Rocco Pagliara, i migliori poeti della sua generazione e della letteratura italiana -pensiamo a romanze su testi di Ada Negri, Giosuè Carducci, Salvatore di Giacomo, Antonio Fogazzaro- e, tra gli stranieri, Victor Hugo, Alfred De Musset, Paul Verlaine e Alfred Tennyson.

 
pubblicità
 
 
 
     
 
     
Portale di informazione in Umbria, arte cultura e musei

www.labarbabietola.it 1999-2018 tutti i diritti riservati