LABARBABIETOLA

portale di informazione in Umbria

26

gennaio 2013

INAUGURAZIONE ANNO GIUDIZIARIO A SPOLETO

PERUGIA

Istituzioni

Questo l’intervento pronunciato dal Sindaco di Spoleto Daniele Benedetti, stamani, presso la Corte di Appello di Perugia, in occasione dell’inaugurazione dell'Anno Giudiziario 2013.

“Prima di svolgere il mio breve intervento desidero salutare gli operatori di giustizia e tutte le autorità politiche, civili, militari e religiose presenti e con essi ringraziare particolarmente il Presidente della Corte di Appello di Perugia Dott. Wladimiro De Nunzio e il Procuratore Generale Dott. Giovanni Galati per il gradito invito rivoltomi per partecipare a questa cerimonia. L’Amministrazione Comunale e tutta la Città di Spoleto sono consapevoli dell’importante ruolo loro affidato dalla recente riorganizzazione delle circoscrizioni giudiziarie, approvata con il Decreto legislativo dello scorso settembre. La nostra città considera un fatto molto rilevante, oserei dire un onore, quello che le è toccato e siamo seriamente impegnati a svolgere tutti gli adempimenti di nostra competenza per mettere il Tribunale di Spoleto nella condizione di poter svolgere al meglio il servizio rivolto ad un’area più vasta. Allo stesso tempo comprendiamo il malumore che hanno espresso gli altri centri che hanno subito la soppressione del loro Ufficio Giudiziario. Abbiamo una grande consapevolezza di tutto ciò, ma siamo altrettanto convinti nel ribadire che la quarta città della Provincia di Perugia, per dimensioni, ed una delle prime dell’Umbria per storia e cultura, merita adeguata attenzione per la ricerca dei giusti equilibri anche nelle riorganizzazioni che la Regione ha avviato per altri servizi e assetti istituzionali. Il mio punto di vista è che di fronte alle indispensabili misure dettate dalla spending review bisogna giocare di squadra: governo centrale, regioni, province e comunità locali, senza penalizzare nessuno e rispettando tutti, bisogna farlo sempre, ma soprattutto in presenza di riforme incisive e complesse, che come questa hanno bisogno di lealtà istituzionale, condivisione e coerenza, tanto più necessarie nella fase dell’avvio operativo. Conscia di tale prestigioso ruolo, la Città è pronta a mettere a disposizione una logistica ottimale, con l’intero attuale palazzo di giustizia riservato al Tribunale ed un palazzetto antistante a poche decine di metri per la Procura, Ufficiali Giudiziari ed altri annessi. Il tutto accorpato con l’importante Ufficio di Sorveglianza, che avrà competenza sui territori di Spoleto, Terni ed Orvieto. Una sorta di “cittadella giudiziaria” in pieno centro storico, ben servita da ampi parcheggi facilmente raggiungibili a piedi o in alternativa con percorsi meccanizzati. Dentro questa area, servita da parcheggio annesso riservato a magistrati e funzionari, l’Amministrazione intende ricondurre a breve anche la sede dell’Ufficio circondariale del Giudice di Pace. Questa importante logistica, unita al congruo rafforzamento degli organici del Tribunale e della Procura, peraltro in quantità sicuramente superiore a quelle che sentiamo prospettate nelle proposte preliminari, dovrebbe convincere della convenienza complessiva della riorganizzazione delle circoscrizioni giudiziarie del Distretto, incentrata sul Tribunale di Spoleto come Tribunale della fascia centrale dell’Umbria, sia quanti hanno condiviso l’intervento, sia quanti insistono nella resistenza per particolaristiche considerazioni o abitudini afferenti alle comunicazioni. Infatti, lo spirito della riforma è prioritariamente quello di migliorare la distribuzione della giustizia, riequilibrandone i flussi, e quindi la più agevole possibilità di lavoro per gli operatori, anche al di là dei dieci chilometri in più o in meno. Del resto, ad esempio, già il Comune di Collazzone con ufficiale delibera consiliare ha stabilito di accettare la riorganizzazione e di voler aprire con le istituzioni giudiziarie ed il Comune di Spoleto il necessario dialogo, e si ha notizia di ulteriori autorevoli prese di posizione di ambienti forensi ed amministrativi nello stesso senso, sia in Todi che in altri Comuni del suo comprensorio. Il Comune di Spoleto si renderà attivamente e concretamente disponibile su un piano di assoluta pari dignità con le municipalità consorelle. Non spetta a noi, nel confronto, fare presente la drammatica e inagibile situazione del Tribunale di Perugia che, come già anticipato dal suo Presidente in occasione della “Giornata europea per la Giustizia Civile”, non sarà in grado di accentrare nemmeno le altre sedi distaccate ad esso destinate; né di quello di Terni, anch’esso in pesanti difficoltà e non sappiamo quanto in grado di ricevere l’annessione della purtroppo disattivata sede di Orvieto. C’è l’auspicio che, prendendo prezioso spunto da questa riforma, l’area centrale dell’Umbria, dallo Spoletino al Folignate, al Tuderte/Marscianese, alla Valnerina, trovi sempre maggiori incentivi e motivazioni ad una propria sinergia che certo non esclude le diverse aggregazioni comprensoriali per altri servizi, ma che può costituire un elemento di grande modernizzazione e riequilibrio territoriale, superando logiche, non più sostenibili, di polarizzazione sui due capoluoghi provinciali che così come li conosciamo non sono riusciti ad offrire strade di crescita omogenea alla comunità regionale. Dobbiamo giocare di squadra, come dicevo, per invertire la rotta che con il passare degli anni e l’aggravarsi della crisi economica e sociale, ha prodotto preoccupanti marginalizzazioni di città e territori che hanno l’unica colpa di non avere il rango di capoluoghi o di non stare a pochi passi da essi. Vorremmo pensare che soprattutto alle Amministrazioni, Istituzioni e Associazioni di categoria non manchi la capacità di vedere questo importante fatto nuovo delle circoscrizioni giudiziarie umbre dentro un nuovo scenario delle articolazioni territoriali che pure abbiamo da tanti anni sollecitato. Sabbiamo bene tutti: politici, amministratori pubblici, magistrati, avvocati e operatori di giustizia, quanto l’affermazione della legalità ed una giustizia efficace pesino sulle aspettative dei nostri cittadini e del mondo che ci osserva; sappiamo anche quanto l’illegalità pesa sui deficit del bilancio del nostro Paese, voglio sperare che una volta tanto l’impegno di tutti possa farci fare un passo in avanti verso un’Italia capace di affermare i principi di legalità e giustizia, cardini della nostra costituzione e dello sviluppo sociale ed economico.”

Oggi in edicola

29

09/2019

UN VIAGGIO LUNGO OTTO SECOLI: L’OTTOBRE TREVANO REGALA UN MESE DI EVENTI

Trevi

Manifestazioni

Un viaggio lungo otto secoli, dalla Trevi medievale alla Trevi odierna, orgogliosa della sua identità che profuma di olio extra vergine di oliva, sedano nero, salsiccia e castagne. Questo e molto altr ... segue

25

09/2019

SPORT, TUTTI IN SELLA PER LA QUARTA EDIZIONE DI ‘FRANCESCO NEI SENTIERI’

PERUGIA

Manifestazioni

Tutti in sella per una nuova edizione di ‘Francesco nei sentieri’, manifestazione ciclistica aperta a biciclette ‘storiche’ antecedenti l’anno 1986, riservata non solo ad atleti ma anche a semplici am ... segue

25

09/2019

MONTEFALCO, VINI E VINILI PER L’ULTIMO APPUNTAMENTO DI SAGRANTINO EXPERIENCE

Montefalco

Manifestazioni

Ultimo weekend di appuntamenti per la stagione primavera-estate di Sagrantino experience 2019, il contenitore di eventi enogastronomici che punta a far conoscere i vini e le loro realtà di produzione, ... segue

25

09/2019

EVENTI, AL VIA L’OTTOBRE TREVANO: LA PRESENTAZIONE È VENERDÌ 27 SETTEMBRE

Trevi

Libri e editoria

Un mese speciale è quello che sia appresta a vivere la città di Trevi, dove da venerdì 4 a domenica 27 ottobre si rinnoverà l’appuntamento con l’Ottobre trevano, cartellone di eventi a cura di Comune, ... segue

25

09/2019

SANDRO BECCHETTI PROTAGONISTI

Castiglione del Lago

Mostre

La fotografia in bianco e nero entra nelle sale affrescate di Palazzo della Corgna a Castiglione del Lago. Inaugura sabato 28 settembre, alle ore 17.30, la mostra autunnale “Sandro Becchetti. Protagon ... segue

25

09/2019

FRANCESCO NEI SENTIERI, OLTRE 100 BICI D’EPOCA IN TOUR TRA PERUGIA E ASSISI

Piegaro

Manifestazioni

Una ciclostorica non è solo sport ma anche, e soprattutto, tradizione, ambiente, tipicità e riscoperta delle bellezze naturali, artistiche e architettoniche meno note di un territorio. Aspetti questi ... segue

18

09/2019

GIORNATE UMBRE DEGLI ASSETTI FONDIARI

Spoleto

Eventi

Uso dei beni collettivi. È questo il tema al centro della 9ª edizione delle “Giornate umbre degli assetti fondiari” in programma a Spoleto venerdì 20 e sabato 21 settembre al Complesso Monumentale di ... segue

18

09/2019

MEZZ’ORA DOPO LA CHIUSURA. IL NUOVO VOLTO DI PALAZZO COLLICOLA

Spoleto

Eventi

Mezz’ora dopo la chiusura, l’evento a cura di Sistema Museo, presenta un programma dedicato interamente al nuovo volto di Palazzo Collicola. Il programma dei venerdì dedicati a Palazzo Collicola e al ... segue

18

09/2019

GIORNALISTI TRA LA GENTE

Spoleto

Eventi

Venerdì 20 settembre alle ore 21, presso il DigiPASS Spoleto in via Antonio Busetti 28, si svolgerà l’incontro-dibattito sul tema dell’informazione che cambia e del ruolo dei giornalisti in un momento ... segue

18

09/2019

CAMPIONATO ITALIANO MAJOR MAXXIS 2019

Spoleto

Eventi

Tre giorni di motociclismo per circa 3000 persone arrivate a Spoleto per seguire l’evento sportivo. Si è concluso ieri il Campionato Italiano Major Maxxis 2019, organizzato dal MotoClub Spoleto, con l ... segue

le ultime notizie di arte e cultura in umbria anche in RSS

UN VIAGGIO LUNGO OTTO SECOLI: L’OTTOBRE TREVANO REGALA UN MESE DI EVENTI

Trevi e 29/09/2019
Un viaggio lungo otto secoli, dalla Trevi medievale alla Trevi odierna, orgogliosa della sua identità che profuma di olio extra vergine di oliva, sedano nero, salsiccia e castagne. Questo e molto altro è racchiuso nell’Ottobre trevano, ricco cartellone di eventi presentato venerdì 27 settembre nel borgo umbro da Dalila Stemperini, vicesindaco di Trevi, Giuliano Bordoni, presidente dell’Ente Palio dei terzieri, Maria Luisa Ceppi, della compagnia teatrale Arca, Isabella Burganti, vicepresidente dell’associazione Protrevi, e Francesca Romana Lovelock, consigliera comunale. Un mese di iniziative, dunque, alla cui realizzazione partecipano “diversi soggetti in sinergia per un vasto programma”, ha spiegato Stemperini. In esso spiccano il 39esimo Palio dei terzieri con gli eventi correlati, e la 55esima Sagra del sedano nero e della salsiccia. A questo si aggiunge la quarta rassegna teatrale ‘Sipario d’ottobre’ che quest’anno per la prima volta assegnerà, domenica 3 novembre, il Premio Ray Lovelock (in onore e in ricordo dell’attore che scelse Trevi per trascorrere i suoi ultimi anni di vita). Il riconoscimento andrà al migliore spettacolo messo in scena al teatro comunale Clitunno: tra gli 82 lavori pervenuti sono stati selezionati quattro spettacoli di compagnie teatrali di Ancona, Messina, Bolzano e Pordenone; in scena venerdì 4 ottobre ‘Oh mio Dio!’, venerdì 11 ottobre ‘Terremigranti’, venerdì 18 ottobre ‘Il marito di mio figlio’, sabato 26 ottobre ‘Virginia va alla guerra’. Infine, domenica 3 novembre ‘Nemici come prima’, fuori concorso.
Altra novità riguarda il Palio dei terzieri (disegnato dall’artista Bernard Ghilessen): Castello, Matiggia e Piano, avranno ciascuno una propria area di competenza da allestire, ma a differenza del passato sarà per cinque anni, “per garantire un’ottimizzazione delle risorse e far sì che l’investimento che ogni terziere fa per la propria attività se lo ritrovi l’anno successivo”, ha detto Bordoni. Venerdì 4 ottobre si parte con il Convivium dei Terzieri e la disfida dei sapori, con i terzieri chiamati a elaborare ricette in stile medievale, mentre gli spettatori potranno fruire di una cena itinerante per le taverne medievali. Si prosegue sabato 5 ottobre con il Corteo storico alle 21, con oltre 300 figuranti, e domenica 6 ottobre alle 14.30 con la corsa per la conquista del palio. Venti i corridori per ciascun terziere che faranno a gara per spingere un carro di 430 chilogrammi su un percorso in salita di circa 800 metri, da fare nel minor tempo possibile. Spazio anche allo sport con la sesta edizione di GustaTrevi Mtb, raduno non agonistico per mountain bike, domenica 13 ottobre con partenza alle 9.15 da piazza Garibaldi e arrivo a piazza Mazzini, dove ci saranno assaggi di eccellenze del territorio. Domenica 20 ottobre, poi (con un’anteprima il sabato), Mostra mercato del sedano nero e 55esima Sagra del sedano nero e della salsiccia, con decine di espositori che saranno protagonisti nella gara che decreterà il miglior produttore di questo ortaggio, oggi prodotto slow food. Non mancheranno laboratori di cucina per imparare a esaltare il sapore del sedano nero (al ristorante ‘Apriti sedano’, prenotazioni: 0742.781150). Da segnalare, infine, il Palio dei ragazzi, sabato 26 ottobre alle 15.30 in piazza Garibaldi e la ‘Castagnata e antichi sapori’, domenica 27 dalle 9 alle 20 in piazza Mazzini, giorno in cui chiuderanno anche le caratteristiche taverne. Non poteva mancare l’omaggio all’oro verde, con Festivol, l’1, 2 e 3 novembre, per celebrare la nuova annata dell’olio di Trevi su deliziose bruschette. Per ulteriori informazioni: www.terzieri.it, www.protrevi.com, www.comune.trevi.pg.it.

SPORT, TUTTI IN SELLA PER LA QUARTA EDIZIONE DI ‘FRANCESCO NEI SENTIERI’

PERUGIA e 25/09/2019
Tutti in sella per una nuova edizione di ‘Francesco nei sentieri’, manifestazione ciclistica aperta a biciclette ‘storiche’ antecedenti l’anno 1986, riservata non solo ad atleti ma anche a semplici amanti delle due ruote, in scena sabato 28 e domenica 29 settembre nei territori tra Perugia, Assisi e Cannara. Il programma della quarta edizione prevede tre percorsi di breve (27 chilometri, non agonistico), media (54 chilometri, agonistico) e lunga durata (84 chilometri, agonistico) e sarà presentato mercoledì 25 settembre alle 11.30 nella sala Rossa di palazzo dei Priori a Perugia. Saranno presenti Cesare Galletti, presidente dell’associazione ‘Francesco nei sentieri’, che organizza l’evento, e Clara Pastorelli, assessore allo sport del Comune di Perugia.

MONTEFALCO, VINI E VINILI PER L’ULTIMO APPUNTAMENTO DI SAGRANTINO EXPERIENCE

Montefalco e 25/09/2019
Ultimo weekend di appuntamenti per la stagione primavera-estate di Sagrantino experience 2019, il contenitore di eventi enogastronomici che punta a far conoscere i vini e le loro realtà di produzione, e a valorizzare i territori della Strada del Sagrantino. Giovedì 26 settembre tornerà il consueto Sagrantino in arte, con la visita alle 12 al Complesso museale di san Francesco a Montefalco, dove sarà previsto un focus guidato sulle antiche cantine francescane lì ospitate, per proseguire con la visita alla cantina Tenuta Alzatura - Famiglia Cecchi, in località Alzatura di Montefalco.
Sabato 28 settembre il suono caldo del vinile avvolgerà la cantina Scacciadiavoli, in località Cantinone 31, a Montefalco. Dalle 17 alle 18, infatti, ci sarà una speciale degustazione guidata, un percorso multisensoriale durante il quale si assaggeranno sette vini di produzione Scacciadiavoli abbinati a sette diversi brani musicali in vinile, selezionati con cura da Joe Rehmer. Per partecipare occorre prenotarsi chiamando il numero 0742.371210 o scrivendo a visits@scacciadiavoli.it. Si richiede la massima puntualità poiché l'evento verrà svolto in gruppo. In precedenza, dalle 10 alle 17, la cantina sarà aperta per la regolare attività di accoglienza con visite guidate e degustazioni classiche. Per maggiori informazioni consultare il sito www.scacciadiavoli.it.

EVENTI, AL VIA L’OTTOBRE TREVANO: LA PRESENTAZIONE È VENERDÌ 27 SETTEMBRE

Trevi e 25/09/2019
Un mese speciale è quello che sia appresta a vivere la città di Trevi, dove da venerdì 4 a domenica 27 ottobre si rinnoverà l’appuntamento con l’Ottobre trevano, cartellone di eventi a cura di Comune, Ente palio dei terzieri, Pro Trevi e Associazione umbra rievocazioni storiche. Folclore, prodotti tipici, giochi, musica e teatro nella manifestazione che vede tra gli eventi clou il trentanovesimo Palio dei terzieri e la Mostra mercato del sedano nero - 55esima Sagra del sedano nero e della salsiccia. I dettagli del ricco programma saranno illustrati venerdì 27 settembre alle 11 a Villa Fabri di Trevi nel corso della conferenza stampa a cui parteciperanno il sindaco Dino Sperandio, la consigliera comunale Francesca Romana Lovelock, il presidente dell’Ente Palio dei Terzieri Giuliano Bordoni e la vicepresidente della Pro Trevi Isabella Burganti.

SANDRO BECCHETTI PROTAGONISTI

Castiglione del Lago e 25/09/2019
La fotografia in bianco e nero entra nelle sale affrescate di Palazzo della Corgna a Castiglione del Lago. Inaugura sabato 28 settembre, alle ore 17.30, la mostra autunnale “Sandro Becchetti. Protagonisti”.
Personaggi noti e meno noti della politica, dello spettacolo, dello sport, ritratti in oltre quaranta anni di attività dal fotoreporter romano Sandro Becchetti, si alternano a volti di perfetti sconosciuti mettendo a fuoco sguardi, particolari dell’abbigliamento o della corporeità, focus sulla partecipazione sociale, sul mondo del lavoro, sui disagi non solamente umani ma anche di animali e perfino di città.
Tra i personaggi “illustri” spiccano i ritratti di Federico Fellini, Alfred Hitchcock, Moira Orfei, Claudia Cardinale, Pier Paolo Pasolini, Andy Warhol, Joe Cocker, Ugo Tognazzi ed altri.
Un percorso per immagini che si propone come un vero e proprio viaggio fotografico nella storia culturale del nostro Paese, attraverso lo sguardo acuto di Becchetti che nella sua terra d’origine, Lugnano in Teverina, ha trascorso gli ultimi anni di vita. La mostra sarà visitabile fino all'8 dicembre 2019. È promossa dal comune di Castiglione del Lago e organizzata da Sistema Museo e Cooperativa Lagodarte, in collaborazione con Aurora Group e con Gianna Bellavia.


FRANCESCO NEI SENTIERI, OLTRE 100 BICI D’EPOCA IN TOUR TRA PERUGIA E ASSISI

Piegaro e 25/09/2019
Una ciclostorica non è solo sport ma anche, e soprattutto, tradizione, ambiente, tipicità e riscoperta delle bellezze naturali, artistiche e architettoniche meno note di un territorio. Aspetti questi che si fondono ed emergono anche nella manifestazione ‘Francesco nei sentieri’ che, giunta alla quarta edizione, verrà riproposta tra Perugia, Assisi e Cannara sabato 28 e domenica 29 settembre. Oltre cento i ciclisti, provenienti da tutto il centro Italia, che hanno già dato la loro adesione e che, in sella alle loro bici d’epoca e con il caratteristico abbigliamento di lana, offriranno un insolito ma affascinante spettacolo a chiunque avrà la fortuna di incontrarli sulla propria strada. Tre i percorsi previsti, presentati mercoledì 25 settembre a Perugia, assieme ai numerosi eventi collaterali, dall’organizzatore Cesare Galletti, presidente dell’associazione Francesco nei sentieri. Assieme ai rappresentati delle varie associazioni che collaborano alla ciclostorica, è intervenuta alla conferenza anche l’assessore comunale Clara Pastorelli che, da buona ciclista, ha assicurato la sua partecipazione all’evento.
“Novità di quest’anno – ha esordito Galletti – è un percorso breve di 27 chilometri che proponiamo a chi non ha un allenamento sufficiente ad affrontare le tappe più lunghe. Tutti e tre i percorsi hanno in comune una sosta ristoro nello splendido borgo di Civitella d’Arna dove i suoi abitanti ci accoglieranno in abiti contadini dell’800 e rievocheranno scene di vita popolare, tra cui la battitura del grano”. Il programma di domenica 29 settembre, giornata in cui si svolgerà la ciclostorica vera e propria, prevede il raduno dei ciclisti ai Giardini del Frontone di Perugia nelle prime ore del mattino. Da qui, attraverso corso Cavour, alle 8 si sposteranno tutti in piazza IV Novembre dove, in concomitanza, si svolgerà il raduno di auto d’epoca del Camep. A salutare i ciclisti ci saranno i sindaci di Perugia Andrea Romizi, Assisi Stefania Proietti e Cannara Fabrizio Gareggia. In piazza si potrà assistere anche a un’esibizione degli sbandieratori di Assisi. Scortato da auto, Vespe e Lambrette del secolo scorso, il colorato gruppo si dirigerà poi al tempietto di Porta sant’Angelo per una colazione; da qui gli sportivi potranno scegliere uno dei tre tragitti: il Breve-Civitella di 27 chilometri con un dislivello di 260 metri, il Medio-Panoramico di 54 chilometri con un dislivello di 990 metri e il Lungo-Assisi di 84 chilometri e un dislivello di 1.126 metri. “L’altra novità – ha aggiunto Galletti – è il nostro passaggio all’interno della città di Assisi e la possibilità di visitare i suoi monumenti più significativi. Immancabile poi la tappa di Cannara. Ci ritroveremo quindi tutti insieme a Perugia”. Per far trovare agli ospiti delle regioni limitrofe un paesaggio nel miglior stato possibile, i volontari di Francesco nei sentieri hanno nei giorni scorsi ripulito il tratto in salita che da Pretola riporta al capoluogo.
“Francesco nei sentieri – ha commentato Pastorelli – è sport, senso di appartenenza, valorizzazione delle bellezze di Perugia e dell’Umbria, anche in ottica di promozione turistica. Un mezzo per divulgare la nostra cultura. In questo senso apprezziamo moltissimo i tanti eventi collaterali organizzati per far conoscere la nostra città”. Sabato 28 settembre, infatti, con ritrovo alle 16 al Frontone, si terrà una visita guidata ai principali monumenti del centro storico di Perugia. Alle 20, poi, cena nel Convento di Monteripido a base di prodotti tipici di Norcia a chilometro zero. Per informazioni è possibile chiamare il numero 329.9653475.

GIORNATE UMBRE DEGLI ASSETTI FONDIARI

Spoleto e 18/09/2019
Uso dei beni collettivi. È questo il tema al centro della 9ª edizione delle “Giornate umbre degli assetti fondiari” in programma a Spoleto venerdì 20 e sabato 21 settembre al Complesso Monumentale di San Nicolò.
La nuova normativa (Legge n. 168/2017 denominata «Norme in materia di domini collettivi») indica la strada per la ricerca di nuove forme di gestione dei beni rispetto al binomio pubblico/privato, con l’obiettivo di incentivare il senso dell’autogoverno delle risorse comuni in uno scenario caratterizzato da un neoliberismo in crisi e da una esigenza di ritorno alla terra in nuove forme di economia solidale e reti di mutualità.
Si inserisce quindi in questo quadro il convegno “Storia e futuro dei domini collettivi”, organizzato dal Comune di Spoleto in collaborazione con la Comunanza Agraria di San Severo, Ocenelli, Roselli, San Gregorio, La Costa e lo studio Landscape Office Agronomist srl, anche alla luce della più ampia riflessione che l’Ente sta promuovendo nell’ambito di uno dei progetti di Agenda Urbana, che ha come obiettivo la stesura di Linee guida per la riqualificazione e rigenerazione di beni comuni.


Questo il programma della due giorni in programma questo weekend:

Venerdì 20 settembre
h 17.00 arrivo e registrazione dei partecipanti

h 17.30 presentazione a cura di Sandro Ciani, Coordinatore Associazioni Agrarie dell’Umbria

h 17.45 saluti dell’Amministrazione comunale

STORIA
Prima Sessione
Presiede e coordina il Prof. Francesco Nuvoli, docente dell’Università di Sassari e Presidente del Centro Studi Demani Colletivi Sardegna

h 18.00 “Proprietà individuale e proprietà collettiva tra storia e diritto” a cura del Prof. Fabrizio Marinelli, docente di Diritto Amministrativo Università dell’Aquila

h 18.30 “L’Abutinatum Castri Buschieti: un caso esemplare di uso civico di origine medievale” a cura del Prof. Andrea Maiarelli, docente di storia medievale della Pontificia Università Lateranense

h 19.00 “L’uomo, centro delle comunità agrarie” a cura del Prof. Maurizio Cancelli, Presidente Comunanza Agraria di Cancelli.

h. 19.30 dibattito

h. 20.00 chiusura della prima sessione

Sabato 21 settembre

FUTURO
Seconda Sessione
Presiede e coordina il Prof. Paolo Grossi, Presidente Emerito della Corte Costituzionale

h 9.00 “Gestione patrimoniale dei demani collettivi” a cura del Prof. Pietro Nervi, Presidente Centro Studi e Documentazione sui Demani Collettivi presso l’Università di Trento

h 9.30 “Gli Assetti territoriali collettivi e la governance del capitale naturale e dei servizi economici diversi per lo sviluppo sostenibile del territorio” a cura di Prof. Adriano Ciani, Segretario generale di A.M.A.R. (Ass. Mondiale Aree Rurali)

h 10.00 coffee break

h 10.30 “Paesaggio e comunità dei domini collettivi” a cura dell’agronomo Andrea Sisti, Presidente Associazione Mondiale degli Agronomi

h 11.00 “Tutela e valorizzazione delle risorse e bellezze naturali” a cura del Prof. Giovanni Marinelli, Politecnico di Ancona

h 11.30 testimonianza del Consorzio Uomini di Massenzatica (FE) vincitore Premio Nazionale del Paesaggio 2019

h 11.40 dibattito

h 13.00 conclusioni a cura del Prof. Paolo Grossi

MEZZ’ORA DOPO LA CHIUSURA. IL NUOVO VOLTO DI PALAZZO COLLICOLA

Spoleto e 18/09/2019
Mezz’ora dopo la chiusura, l’evento a cura di Sistema Museo, presenta un programma dedicato interamente al nuovo volto di Palazzo Collicola. Il programma dei venerdì dedicati a Palazzo Collicola e alla Galleria d’Arte Moderna di Spoleto “G. Carandente” si sviluppa nei mesi di agosto e settembre alle ore 19.30, con temi che illustrano al pubblico, cittadini e turisti, il nuovo allestimento della Galleria d’Arte Moderna a cura del Direttore Marco Tonelli, inaugurato lo scorso 29 giugno, del quale si potrà scoprire il nuovo concept per sale tematiche e le nuove acquisizioni.
Gli incontri dedicati alla scoperta del nuovo volto di Palazzo Collicola sono incentrati ciascuno su un diverso aspetto della collezione, grazie ai contributi di Professori universitari, artisti e storici dell’arte.
Per il terzo appuntamento di settembre, che si terrà venerdì 20 alle ore 19.30, la professoressa Stefania Petrillo presenta Calder e la regola della disparità. La docente, titolare della cattedra di Storia dell’arte contemporanea presso L’Università di Perugia, darà una lettura approfondita del grande maestro americano, del quale la Galleria d’Arte Moderna di Spoleto possiede una nutrita collezione.

Tutti gli appuntamenti sono gratuiti e aperti a tutti. È consigliata la prenotazione.

GIORNALISTI TRA LA GENTE

Spoleto e 18/09/2019
Venerdì 20 settembre alle ore 21, presso il DigiPASS Spoleto in via Antonio Busetti 28, si svolgerà l’incontro-dibattito sul tema dell’informazione che cambia e del ruolo dei giornalisti in un momento in cui Internet e social network hanno cambiato le dinamiche della comunicazione.
“Giornalisti tra la gente”, evento aperto e gratuito voluto e organizzato dall’Ordine Regionale dei Giornalisti dell’Umbria in collaborazione con DigiPASS Umbria, arriva a Spoleto dopo il primo incontro molto partecipato, organizzato nel mese di giugno presso il DigiPASS Narni.
“Giornalisti tra la gente – afferma Roberto Conticelli, presidente dell’Ordine Regionale dei Giornalisti dell’Umbria - è il format che l'Ordine umbro ha scelto per far incontrare dal vivo i cronisti del reale, cioè quanti del fornire notizie fanno mestiere, con i fruitori delle informazioni, cioè la gente comune".
Obiettivo del dibattito, al quale interverranno i consiglieri dell’Ordine regionale dei giornalisti dell’Umbria, quello di confrontarsi sul ruolo dei giornalisti e sull’importanza dell’ordine in un momento in cui l’informazione è spesso disintermediata e passa prima dai social network piuttosto che dai mezzi di informazione tradizionali.
“Venerdì 20 settembre – afferma Conticelli - tocca a Spoleto, perla culturale e turistica dell'Umbria, dove il mondo del giornalismo è florido di validi colleghi e di tanti, tantissimi lettori, telespettatori, radioascoltatori e navigatori on-line. Noi giornalisti ci presenteremo con i nostri problemi e i nostri difetti, ma anche con la consapevolezza di interpretare un mestiere che è direttamente collegato al concetto di democrazia reale. Vi aspettiamo in tanti, ci confronteremo per crescere”.

CAMPIONATO ITALIANO MAJOR MAXXIS 2019

Spoleto e 18/09/2019
Tre giorni di motociclismo per circa 3000 persone arrivate a Spoleto per seguire l’evento sportivo. Si è concluso ieri il Campionato Italiano Major Maxxis 2019, organizzato dal MotoClub Spoleto, con l’ultimo atto del tricolore over35 che ha visto al via 195 atleti proveniente da tutta Italia. L’ultima prova Major è stata, come detto dal presidente del Moto Club Spoleto Daniele Cesaretti, una piccola anteprima di quello che sarà, nel giugno 2020, il Gran Premio d’Italia Enduro GP, tappa italiana del Mondiale.
Le sei prove speciali affrontate hanno decretato i nuovi campioni italiani 2019. Nell’ultima giornata, che si è svolta domenica 15 settembre, per la Master 250 la vittoria di campionato è andata a Stefano Nigelli su Husqvarna; nella Master 300 il primo posto finale è di Matteo Zecchin (Gas Gas), mentre nella Master 450 è Damiano Incaini (KTM) ad aggiudicarsi il titolo nazionale.
Festa tricolore per Luca Loss (Husqvarna) che ha vinto la categoria Expert 250, così come per Francesco Sibelli (KTM), trionfatore della Expert 300. La Expert 250 4t è andata a Luca Politanò (KTM), mentre la Expert 450 ha visto la vittoria di Carmelo Mazzoleni che vince il titolo in sella ad una KTM.
La Veteran 2t porta la firma di Giampiero Granocchia (KTM). Luca Gandolfo (KTM) e Fabrizio Hriaz (Husqvarna) sono i neo campioni italiani delle classi Super Veteran 2t e 4t, mentre le categorie Ultra Veteran 2t e 4t vedono le vittorie finali di Lucio Chiavini (Beta) e Fabio Benetti (KTM).
La Top Class incorona Roberto Rota (KTM) pilota più veloce della stagione. Lo stesso Rota si aggiudica la classifica assoluta di giornata mettendosi alle spalle per pochissimi secondi Alessio Paoli (Beta) e Roberto Bazzurri (Beta). Infine la categoria riservata ai Motoclub premia il sodalizio del Gaerne come miglior formazione del 2019.
Sempre a Spoleto si è tenuta la prova decisiva del Challenge KTM Enduro Major. Premiato come miglior atleta Major Damiano Incaini.

We use cookies to give you the best experience. Read our cookie policy.