Senza nome 1
   
 
 
 

PRIMA PAGINA I LA GUIDA DELL'UMBRIA I REGISTRATI I NEWSLETTER I SCRIVICI

 
 
 
 

Festival di Spoleto 60

 
     

LABARBABIETOLA.IT

Occhiello

Cronaca

Eventi

Politica

Sport

Mostre

Religione

Cultura

Istituzioni

Concerti

Libri e editoria

Le perle della settimana

   
 
 
 

Eventi e Manifestazioni in corso

Amelia Estate

Palio di San Rufino

Agosto Montefalchese

Trevi in piazza

Amelia Segreta

 

vuoi aggiungere un evento?
clicca qui

 
 
 

pubblicità 

 
     
     

Festival di Spoleto: un bel volume ne ripercorre la storia

Sarà presentato alla ROCCA ALBORNOZ, MUSEO NAZIONALE DEL DUCATO, il 29 giugno 2017, ore 11.

la barbabietola

Spoleto, 29/06/5098

Tantissime le novità a Spoleto per la 60ma edizione del Festival dei Due Mondi. La più longeva manifestazione in Italia dedicata a tutte le arti. Una storia straordinaria iniziata nel 1958 grazie alla geniale intuizione di Gian Carlo Menotti, che volle dar vita ad una manifestazione che fosse l’ “incontro tra esponenti delle nuove generazioni artistiche d'Europa e d'America”, trasformando Spoleto in un grande palcoscenico. Il Festival ha segnato una svolta in tutti i campi dell’espressione artistica. Negli anni '60 e '80, diventò un'occasione di rara mondanità, tra grandi artisti internazionali e avanguardia, intellettuali e personaggi illustri che si davano appuntamento a Spoleto per celebrare la ricerca artistica dei due mondi: americano e europeo. Uomini di cultura e di spettacolo, grandi direttori d’orchestra e artisti di fama internazionale: Thomas Shippers, John Butler, Luchino Visconti, Franco Zeffirelli, Ingmar Bergman, Jerzi Grotowski, Luca Ronconi, Jerome Robbins, Alwin Nikolais, Pina Bausch, Ezra Pound, Allen Ginsberg, solo per citarne alcuni. Si pensi anche soltanto ad alcuni degli artisti che firmarono i celebri manifesti in quegli anni: Saul Steinberg (1969), Giacomo Manzù (1970), Giacomo Capogrossi (1971), William De Kooning (1974), Afro (1977), Jean Michel Folon (1977), Joan Mirò (1981), Henry Moore (1982). Tradizione e sperimentazione per un festival di fama internazionale, che aveva dato il via a delle edizioni satelliti anche a Charleston dal 1977 e Melbourne dal 1986. Spoleto era diventata il luogo della ricerca e sperimentazione.
Una storia gloriosa iniziata nel 1958 che viene ora puntualizzata in una bella pubblicazione di Antonella Manni, storica dell’arte, storica della manifestazione e giornalista del quotidiano Il Messaggero, e Rosaria Mencarelli.
Quest’anno, ad inaugurare la sessantesima edizione uno spettacolo quadrimensionale di teatro-musica-danza-cinema e il concerto di chiusura diretto dal maestro Riccardo Muti. Luogo di incontro tra culture diverse. Dal 2007 la manifestazione si svolge sotto la direzione artistica di Giorgio Ferrara, regista di cinema e teatro. A Ferrara si deve il rilancio del Festival, dopo anni di crisi, confermandosi un appuntamento imperdibile nel calendario culturale italiano: 80.000 le presenze registrate nel 2016, 70.000 nel 2015, una ripresa eccezionale, dopo le 5.000 presenze del 2007.
Ma torniamo al volume dal titolo SPOLETO 1958. ALLE RADICI DELLA STORIA, IL PRIMO FESTIVAL DEI DUE MONDI a cura di Antonella Manni e Rosaria Mencarelli con la collaborazione di Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto e Fondazione "Francesca, Valentina e Luigi Antonini".
Una pubblicazione con fotografie originali, documenti d’archivio e articoli usciti su quotidiani dell’epoca. Una rigorosa rilettura delle origini della manifestazione che ha segnato la storia della città e la vita culturale italiana. Il volume edito nel 2017 da Nuova Eliografica Fiori, vuole essere compendio ed estensione della ricerca già condotta con il volume Spoleto 1958, cronache da un festival edito nel 2006 dal Circolo della Stampa di Spoleto "Walter Tobagi", arricchendo il quadro della genesi della manifestazione con fotografie e nuovi documenti. L’opera, con una prefazione di Rosaria Mencarelli, si articola in quattro capitoli: Festival dei Due Mondi 1958. Protagonisti e spettacoli di Moreno Cerquetelli; “Spoleto 58” secondo il NY Times di Marco Rambaldi; La città e il primo Festival. Appunti e immagini dall’archivio di Antonio Busetti di Antonella C. Manni; Alle radici della storia di Paolo Bianchi.

 

 
 


 

 
 
 

Spoleto - 16/08/2017

IL MONTE SACRO DI SPOLETO

Mezz'ora dopo la chiusura: Museo Archeologico Nazionale e Teatro Romano di Spoleto

“Mezz’ora dopo la chiusura” torna venerdì 18 agosto 2017 alle ore 19.00 con un appuntamento speciale che si svolgerà al Museo Archeologico Nazionale di Spoleto.
Attraverso l’analisi della celebre testimonianza epigrafica nota come “Lex luci spoletina”, conosceremo le norme religiose e giuridiche che regolavano la tutela dei boschi sacri in epoca preromana e romana, e vedremo come da questo culto derivino ancora oggi numerosi toponimi locali.
La serata prosegue con una degustazione di prodotti tipici della tradizione spoletina.
L’evento vede la collaborazione del Con Spoleto - Consor..
segue

Spoleto - 11/08/2017

Spoleto: applausi per 71ma Stagione Lirica Sperimentale.

SUCCESSO PER LA PRIMA DI “EINE KLEINE DOMPLATZ MUSIK”, LA KERMESSE MUSICALE DEDICATA AL NOVECENTO EUROPEO

Dopo Mahagonny Songspiel di Brecht-Weill andato in scena al Teatro Caio Melisso, è scattato un sonoro applauso per l’anteprima della 71ma Stagione Lirica Sperimentale. Un pubblico attento ha assistito ai tre appuntamenti della kermesse itinerante dedicata al Novecento musicale europeo, partita al Teatrino delle Sei “Luca Ronconi” e proseguita all’Ex Museo Civico con l’esecuzione di alcuni brani per canto e pianoforte dei compositori Britten, Poulenc, Ravel, Berio, Bartók e de Falla. Ad interpretare i brani le voci di Daniela Nineva mezzosoprano, Federica Livi soprano e Noemi Umani soprano, acc.. segue

Spoleto - 09/08/2017

A Spoleto torna “Mezz’ora dopo la chiusura”

Visita alla Chiesa dei SS. Giovanni e Paolo

Mezz’ora dopo la chiusura dedica l’incontro di venerdì 11 agosto ad uno degli scrigni d’arte più interessanti di Spoleto, la Chiesa dei Santi Giovanni e Paolo.

Al suo interno scoprirete alcune delle più interessanti testimonianze della pittura locale, tra le quali spicca una delle rare rappresentazioni del Martirio di Thomas Becket.

L’appuntamento è previsto alle ore 19.30 presso la chiesa in Piazzetta San Giovanni e Paolo.

La serata prosegue con una degustazione di prodotti tipici della tradizione spoletina. L’evento vede la collaborazione del Con Spoleto - Consorzio Albe..
segue

Trevi - 06/08/2017

A Trevi dal 10 al 13 agosto appuntamenti per tutti i “gusti”

Dalla Cena sotto le stelle a Ponze, alla commedia teatrale “I miracoli di Don Pierino” e il trekking urbano alla scoperta della città

Il ricco cartellone di eventi dell’”Estate a Trevi” offre appuntamenti veramente per tutti i “gusti” durante la prossima settimana.

Giovedì 10 agosto per la notte delle stelle cadenti, si terrà, a Ponze di Trevi, la tradizionale “Cena sotto le Stelle” organizzata dall’Associazione Pro Trevi.

Il villaggio di Ponze è l’abitato più alto del comune di Trevi, alla soglia dei 900 m sul mare. Alla fine del secolo scorso era stato abbandonato dagli ultimi abitanti, ma in estate, quando sul fondo valle l’afa si fa sentire, su a Ponze è tutt’altra vita e alcuni dei vecchi abitanti risistem..
segue

Spoleto - 02/08/2017

C'ERA UNA VOLTA A PALAZZO COLLICOLA

Mezz'ora dopo la chiusura - Palazzo Collicola - Arti Visive

Continuano gli appuntamenti Mezz’ora dopo la chiusura”. L’evento è a cura di Sistema Museo. Palazzo Collicola Arti Visive, venerdì 4 agosto 2017 alle ore 19.30, propone una particolare visita guidata tematica dal titolo "C’era una volta a Palazzo Collicola". L'evento invita gli abitanti di Spoleto e i turisti a scoprire come appariva uno dei più bei edifici gentilizi spoletini nei secoli passati. Grazie ad antiche incisioni e vecchie fotografie, viene costruito un viaggio indietro nel tempo, all’epoca in cui il palazzo era abitato da una delle famiglie nobili più influenti della città. segue

Gualdo Tadino - 31/07/2017

GUALDO TADINO: "LE BACCANTI" CON MANUELA KUNSTERMANN

ALLA ROCCA FLEA, SPETTACOLO TEATRALE STRAORDINARIO DA VEDERE IL 3 AGOSTO, ALLE 21.00

Le Baccanti rappresentano una finestra sull'irrazionale, su un mondo antico di reale libertà espressiva, di possessione dionisiaca, una riflessione sul senso del divino nelle nostre vite e su ciò che, nella nostra quotidianità, viene rimosso. La parola antica è un grido proveniente da un altro tempo, un appello alla riflessione, al risveglio dei sensi, un'esortazione a guardarci dentro in altri modi. Nel frenetico vivere odierno noi affidiamo gli ultimi scampoli di irrazionalità e presenza fisica ai momenti dell'eros, della malattia, del sonno. Le Baccanti, invece, agiscono in stato di automat.. segue

Spoleto - 29/07/2017

“Spoleto d’Estate” 2017 Recital Note Lettere

Parole, Voci, Belcanto e Musica

Lunedì 3 agosto presso la Terrazza Frau di Spoleto il primo di 3 appuntamenti ad ingresso libero dedicati a musica, opera e letteratura organizzati all’interno di “Spoleto d’Estate”
Il 28 Luglio 2017 a Spoleto è iniziata "Note Lettere", una rassegna di recital all’insegna di musica, opera e letteratura promossa dal Comune di Spoleto, dalle Biblioteche Comunali “Carducci e “Carandente” e dal Teatro Lirico Sperimentale “A.Belli”, con la collaborazione di Andrea Tomasini, letture di Pietro Biondi.
L’iniziativa nasce dalla volontà di promuovere in modo diffuso sul territorio letteratura e..
segue

Spoleto - 25/07/2017

AFRANIO METELLI

Da un meridiano lontano. Opere e documenti 1944 - 2011

Venerdì 28 luglio, ore 19,30, Mezz'ora dopo la chiusura - Palazzo Collicola - Arti Visive, evento a cura di Sistema Museo, è dedicato ad Afranio Metelli (Campello sul Clitunno, 1924 - Spoleto, 2011).
L’incontro rappresenta una preziosa occasione per ripercorrere, attraverso opere, documenti e materiale video, la lunga carriera artistica del pittore. Da Palazzo Collicola Arti Visive, passando per i locali della Fondazione CaRiSpo, fino all’Hotel dei Duchi, il percorso di visita toccherà tre dei sei luoghi che ospitano la mostra “Afranio Metelli. Da un meridiano lontano. Opere e documenti 194..
segue

Trevi - 21/07/2017

INIZIA L'ESTATE TREVANA

NOTTE DI MEZZA ESTATE” A TREVI:C’È ANCHE IL DJ SET DEI “VENERDÌ PESCE”

Serata nel segno del divertimento con ingresso gratuito targata Ass. Pro Trevi con il patrocinio del Comune di Trevi.
Gli eventi estivi targati Pro Trevi, iniziano questo venerdì 21 luglio, nella splendida cornice di Villa Fabri, con la “Notte di Mezza Estate”, un nuovo format che propone concerti live e dj set in una serata all’insegna della buona musica e del divertimento.
A partire dalle ore 22:00 si esibiranno al Ninfeo di Villa Fabri gli SBAM!, con il loro repertorio rock e pop, e i Mas Blanco & the Situations che porteranno sul palco tutta la loro energia.
A seguire Aftershow a..
segue

Spoleto - 19/07/2017

60 anni di emozioni1958-2017. La città nel Festival, un Festival nella città

Mezz'ora dopo la chiusura dei musei spoletini un omaggio al Festival di Spoleto

Non si sono spenti ancora gli echi della straordinaria 60ma edizione del Festival che “Mezz’ora dopo la chiusura”, Sistema Museo invita gli spoletini e quanti amano la manifestazione menottiana ad un appuntamento speciale che si terrà venerdì 21 Luglio alle ore 19.00 nella Ex Chiesa di Sant’Agata, sede della mostra diffusa “1958-2017 La città nel Festival, un Festival nella città”, per festeggiare il sessantesimo anniversario del Festival di Spoleto.
L'evento è stato promosso da Sistema Museo in collaborazione con il Museo Archeologico Nazionale e Teatro romano di Spoleto,
Gli ambi..
segue

     
  le ultime notizie di arte e cultura in umbria anche in RSS  
     
 

PERUGIA - 22/08/2017
A Brufa l'installazione ambientale di Gianni Pettena artista architetto

Trevi - 11/08/2017
A Trevi il Festival Federico Cesi

 
 
       

pubblicità

artroom
comunicazione
informale
 
 
     
 
     
Portale di informazione in Umbria, arte cultura e musei

www.labarbabietola.it 1999-2017 tutti i diritti riservati